Her - On

Alla ricerca di un’identità

Un monolocale poco arredato, in fondo a destra c’è una bianca porta finestra e davanti, sulla sinistra, il luogo a lei più amato dove riporsi nei momenti più difficili; il suo pensatoio al neon.

Her – On  parla di un periodo dove tutti passeranno oppure tutti son passati e la ricerca di noi stessi è il grande motore di questa incognita di tempo.

Cosa siamo? Quale creatura diventeremo e quale contributo daremo a questo mondo.

Anche se breve la nostra vita di giovani esseri è comunque piena di arrovellanti domande, cosa pensiamo di quando avremmo dovuto reagire e invece siamo stati immobili?

Questo dialogo con sé stessi lo abbiamo affrontato all’interno del nostro mondo, trasformandolo in differenti paesaggi dove tutte le crisi vengono cavalcate e affrontate con differenti colori ed emozioni. Le coreografie vogliono esprimere le differenti fasi del proprio annichilimento iniziando con la grande presentazione di sé e della propria visione esterna ed interna del proprio personaggio, finendo con la liberazione di ciò che non ci appartiene ma che ci viene assegnato e con l’accettazione e la scoperta del proprio io intimo.

Giulia Spattini affronterà per noi questo viaggio, dove per prima ha dovuto ricercare all’interno di se le proprie difficoltà, le sue domande e i suoi ricordi per poter ripercorrere il passato annullamento di se, tirando fuori l’urgenza di parlare del duro dialogo che c’è fra noi stessi.

In questo viaggio ci accompagnano i video realizzati da Francesco Mazzola, i quali tessono immagini di vita quotidiana e di migrazione nomade del nostro “animale giuda” il quale ci accompagna da lontano e ci direziona verso di lui per scoprire che viviamo con esso il paradosso di Achille e la tartaruga.

____________________________________________________

Scarica la scheda spettacolo

ideazione di
Giulia Spattini

regia

Alessandro Pallecchi, Giulia Spattini

coreografie
Alessandro Pallecchi

suono
Alessandro Pallecchi

disegno luci
Alessandro Pallecchi

danzato da
Giulia Spattini

video
Francesco Mazzola

produzione
Balletto Civile

si ringrazia
Teatro Viandanze

ph. Fabio Gianardi
ph. Andrea Luporini

Altre produzioni